Err

Ricevete la newsletter.

Blog
  Ritorno ai post

IPA: DALLE ORIGINI INGLESI AI SUCCESSI AMERICANI

IPA: DALLE ORIGINI INGLESI AI SUCCESSI AMERICANI

IPA: DALLE ORIGINI INGLESI AI SUCCESSI AMERICANI

Uno degli stili di birra che ha avuto maggiore fortuna negli ultimi decenni è senza dubbio quello delle Ipa. Uno stile nato in Inghilterra, ma che deve la sua diffusione contemporanea ai microbirrifici americani.

Origine

La sigla Ipa sta per India Pale Ale e già nel nome riscontriamo la sua origine. Nella seconda metà dell’Ottocento, durante il periodo dell’imperialismo britannico, una delle rotte commerciali di maggior fortuna era quella verso le Indie. Tra i beni più esportati e richiesti c’era la birra, che presentava però il problema della conservazione. Il lungo viaggio in mare verso le colonie era insostenibile per le birre inglesi, che speso arrivavano a destinazione imbevibili.

Fu il birraio londinese George Hodgson a capire che le sue Pale Ale più luppolate e alcoliche riuscivano a conservarsi, dopo sei mesi in mare, ancora in ottimo stato. Il luppolo e la gradazione diventarono i migliori alleati dei commercianti inglesi e nacquero le Pale Ale destinate al mercato indiano, le Ipa.

Tempi moderni

Se la nascita è dovuta alla tradizione brassicola britannica, la loro diffusione in tempi moderni è dovuta al mercato americano. Negli anni ’80 i microbirrifici statunitensi, da sempre alla riscoperta degli stili tradizionali europei, hanno trovato nelle ricette delle Ipa la via giusta per valorizzare i

loro luppoli migliori. Sono così nate le Apa, American Pale Ale. Le Apa hanno riportato alla luce uno stile che era nel tempo diventato di nicchia, facendolo conoscere al grande pubblico e dandogli un successo che dura ancora oggi.

Differenze tra Ipa inglesi e americane

Le differenze tra le Ipa e le America Ipa si notano già nell’aspetto, per poi approfondirsi nel gusto.
Le
Ipa inglesi hanno un colore ramato e al palato spiccano le note tostate e caramellate, lasciando spazio a note agrumate.
Le
Ipa americane sono molto più chiare, ma anche più intense e strutturate. Il ruolo principale è lasciato al luppolo, questa volta dagli aromi tropicali, che dà alla birra un amaro più inteso e delle caratteristiche olfattive persistenti. Inoltre, le American Ipa generalmente hanno una gradazione alcolica più alta.

Nel corso del tempo sono anche nati dei sottostili, come le nere Black Ipa, le più alcoliche Imperial Ipa o le frescheSession Ipa. Insomma, quello delle Ipa è uno stile ancora in evoluzione e che occupa tutt’oggi un ruolo da protagonista nel mondo delle birre artigianali.

Scritto il  30 nov 2021 15:00  -  Link permanente

Commenti

Nessun commento per quest'articolo.

Lascia un commento

I commenti sono moderati. Non appariranno finche l'autore non li avrà approvati.
Il nome e l'indirizzo email sono obbligatori. L'indirizzo email non sarà visualizzato con il commento.
Il tuo commento
Il tuo nome *
Il tuo indirizzo email *
URL del tuo sito
Siete già clienti? Inserite l'e-mail e la vostra password:Prima visita?Registratevi